Tag: art. 1284 c.c.

Nota a Trib. Ascoli Piceno, 29 dicembre 2022. Massima redazionale Poiché nella sentenza si parla esclusivamente di interessi legali, non ricorrendo le condizioni per l’operatività della disposizione di cui al 4 comma dell’art 1284 c.c., ribadito il principio per cui il giudice della proposta opposizione all’esecuzione ha il solo compito di determinare l’esatta portata precettiva […]

Leggi tutto

Nota a Cass. Civ., Sez. III, 3 gennaio 2023, n. 61. Massima redazionale (segnalazione a cura dell’Avv. Nicola Stiaffini). Il Collegio, con la recente ordinanza in oggetto, ritiene che la disposizione di cui all’art. 1284, comma 4, c.c., individui il tasso legale degli interessi, in linea generale, per tutte le obbligazioni pecuniarie (salvo diverso accordo […]

Leggi tutto

Nota a App. Cagliari, 8 settembre 2022, n. 260. Massima redazionale La Corte territoriale cagliaritana, in via preliminare, rileva come l’Euribor sia un tasso elaborato sulla media delle quotazioni segnalate per operazioni interbancarie da un gruppo di banche europee appartenente alla EBF; trattasi, in altri termini, di un tasso medio ricavato dalle stime ritenute applicabili […]

Leggi tutto

Nota a Trib. Taranto, 12 agosto 2022, n. di Antonio Mazzotta L’ordinanza del 12 agosto 2022, emessa dal Tribunale di Taranto in seguito a reclamo presentato dalla società avverso l’ordinanza di sospensione dell’esecuzione, ha rappresentato un’occasione per il corretto inquadramento degli interessi nella fattispecie ipotizzata dall’art. 1284 co. 4 c.c. ovvero in quella di cui […]

Leggi tutto

Nota a Cass. Civ., Sez. VI, 3 agosto 2022, n. 24095. Massima redazionale In tema di ripetizione di indebito opera il normale principio dell’onere della prova a carico dell’attore che, quindi, è tenuto a dimostrare sia l’avvenuto pagamento, sia la mancanza di una causa che lo giustifichi[1]. Il principio trova applicazione anche ove si faccia […]

Leggi tutto

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 5 gennaio 2022, n. 188. di Antonio Zurlo   In presenza di eccezione di prescrizione della Banca, è onere del correntista, attore in ripetizione dell’indebito, allegare e provare l’esistenza di un contratto di apertura di credito in conto corrente, che consenta di qualificare come non già solutorie, bensì meramente […]

Leggi tutto

Approfondimento a cura di Roberto MARCELLI[1].   Nei finanziamenti con ammortamento progressivo, la matematica impiegata nell’allegato piano delle imputazioni periodiche di capitale ed interessi – elementare nei calcoli, ma alquanto complessa nei principi sottostanti – assume una funzione subordinata e dipendente dal patto contrattuale che, nei termini convenuti precede e governa il piano dei pagamenti; […]

Leggi tutto

Approfondimento a cura di Roberto Marcelli[1].   SOMMARIO: 1. Introduzione: aspetti preliminari. – 2. Le due distinte tipologie contrattuali di ammortamento graduale. – 3. Contratto di finanziamento con ammortamento a quota capitale costante (all’italiana). – 4. Contratto di finanziamento con ammortamento a rata costante (alla francese). – 5. L’ammortamento alla francese e all’italiana: rilievi giuridici […]

Leggi tutto

Nota a Trib. Brindisi, 21 maggio 2021. di Antonio Zurlo   È noto che con l’ammortamento c.d. “alla francese” il mutuatario corrisponde alla Banca gli interessi sugli interessi, secondo un fenomeno anatocistico, per cui il tasso di interesse reale applicato risulta più elevato di quello stipulato. Inoltre, la formula de qua risulta sconveniente per il […]

Leggi tutto

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 19 maggio 2020, n. 9140. di Antonio Zurlo         Le circostanze di fatto. Il Tribunale di Mantova aveva revocato il decreto ingiuntivo, emesso in favore della Banca (odierna ricorrente), nei confronti di una società a responsabilità limitata, accertando, nella stessa sede, l’illegittimità degli addebiti a titolo […]

Leggi tutto