Nullità parziale della fideiussione omnibus e deroga del termine semestrale ex art. 1957 c.c.



1 min read

Nota a Trib. Lecce, 20 gennaio 2022, n. 156.

Massima redazionale

 

Con la sentenza in oggetto, il Tribunale di Lecce, dopo aver rilevato, nel testo della fideiussione omnibus attenzionata, la pedissequa riproposizione della letterà dell’art. 6 del noto modello ABI, censurato dal Provvedimento n. 55/2005 di Banca d’Italia, ha dedotto l’invalidità della clausola de qua, ritenendo, per contro, permanente la validità della fideiussione nella restante parte, sulla scorta del recentissimo pronunciamento delle Sezioni Unite[1].

Ebbene, il termine ex art. 1957 c.c. deve farsi decorrere dalla scadenza dell’obbligazione garantita e, se quest’ultima è a prestazioni periodiche o ripetute, dalla scadenza del debito relativo alle singole prestazioni. Nella specie, l’Istituto creditore aveva promosso il primo atto utile di tutela giurisdizionale del proprio diritto oltre il termine di sei mesi, di cui al prefato articolo, determinando l’inefficacia della fideiussione, con riferimento al detto rapporto. Ne consegue l’accoglimento dell’opposizione, con revoca del decreto ingiuntivo azionato nei confronti del fideiussore.

 

Qui la sentenza.


[1] Il riferimento è a Cass. Civ., Sez. Un., 30 dicembre 2021, n. 41994/2021.

Iscriviti al nostro canale Telegram 👇

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori

  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap