Rideterminazione del rapporto di dare – avere.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 22 maggio 2020, n. 9464.

di Antonio Zurlo

 

 

 

 

Con la recentissima sentenza in oggetto, la Prima Sezione Civile condivide l’affermazione della Corte d’Appello, per cui, a fronte di un saldo negativo del conto, risultante dal primo estratto, successivo a un periodo non coperto dalla produzione di tale documentazione bancaria, l’accettazione del saldo così esposto (quale base dei conteggi affidati al CTU) consenta di effettuare il calcolo per il periodo successivo, consistendo sostanzialmente nella rinuncia del cliente alla ripetizione delle somme eventualmente sino a quel momento erroneamente conteggiate a proprio sfavore.

La giurisprudenza di legittimità ha, invero, già avuto occasione di chiarire come, nel caso di domanda di indebito proposta dal correntista, l’accertamento del dare – avere possa attuarsi con l’utilizzo di prove che forniscano indicazioni certe e complete, atte a dar ragione del saldo maturato all’inizio del periodo per cui sono stati prodotti gli estratti conto. In tal guisa, ci si può, inoltre, avvalere di tutti quegli elementi i quali consentano di affermare che il debito, nell’intervallo temporale non documentato, sia inesistente o inferiore al saldo passivo iniziale del primo degli estratti conto prodotti, o che permettano addirittura di affermare che in quell’arco di tempo sia maturato un credito per il cliente stesso; diversamente si devono elaborare i conteggi partendo dal primo saldo debitore documentato[1], come nella specie è avvenuto.

 

 

Qui la sentenza.


[1] Cfr. Cass. Civ., Sez. I, 2 maggio 2019, n. 11543, con nota di R. Bencini, Produzione incompleta degli estratti di conto corrente: alla ricerca del saldo attendibile, in Diritto & Giustizia, fasc. 79, 2019, 5; Cass. Civ., Sez. I, 9 ottobre 2019, n. 25373, già commentata in questa Rivista, con nota di M. Chironi, I casi di azzeramento del saldo nel caso di azione promossa dal correntista, 25 ottobre 2019, https://www.dirittodelrisparmio.it/2019/10/25/i-casi-di-azzeramento-del-saldo-nel-caso-di-azione-promossa-dal-correntista/.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap