Corte Costituzionale – Il “diritto al silenzio” nei confronti di Banca d’Italia e Consob.



1 min read

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 84, del 30 aprile 2021, ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. 187quinquiesdecies del Testo Unico
delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria (TUF), “nella parte in cui si applica anche alla persona fisica che si sia rifiutata di fornire alla Banca d’Italia o alla Consob risposte che possano far emergere la sua responsabilità per un illecito passibile di sanzioni amministrative di carattere punitivo, ovvero per un reato”.

 

Qui il comunicato.

Qui la sentenza.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap