Tribunale Roma, Sent. n. 4358 del 28.02.2018 di Michael Lecci   La Banca, nell’accertare i segni di una (eventuale) contraffazione dell’assegno, deve attenersi al “criterio della diligenza “dell’esperto banchiere” che, secondo il consolidato orientamento della giurisprudenza, deve essere usata dalla banca nell’esecuzione del rapporto intrattenuto con il correntista al fine di adempiere correttamente al mandato […]

Leggi tutto