Nota a Trib. Torino, 29.04.2022. Massima redazionale Nella fattispecie, parte ricorrente è stata vittima di un’attività fraudolenta da parte di terzi, segnatamente della truffa realizzata con lo schema del c.d. “man in the middle” (o “man in the browser”), per cui in buona sostanza: 1) il cliente ha effettuato una richiesta al server tramite il […]

Leggi tutto