Validità del consenso al trattamento dei dati personali nel caso di algoritmo reputazionale.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 25 maggio 2021, n. 14381.

Redazione

 

Con la recentissima ordinanza in oggetto, la Prima Sezione Civile ha statuito il seguente principio di diritto:

«In tema di trattamento di dati personali, il consenso è validamente prestato solo se espresso liberamente e specificamente in riferimento a un trattamento chiaramente individuato; ne segue che nel caso di una piattaforma web (con annesso archivio informatico) preordinata all’elaborazione di profili reputazionali di singole persone fisiche o giuridiche, incentrata su un sistema di calcolo con alla base un algoritmo finalizzato a stabilire i punteggi di affidabilità, il requisito di consapevolezza non può considerarsi soddisfatto ove lo schema esecutivo dell’algoritmo e gli elementi di cui si compone restino ignoti o non conoscibili da parte degli interessati.».

 

Qui l’ordinanza.

Iscriviti al nostro canale Telegram 👇

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap