Cessione di crediti in blocco e prova contrattuale.



1 min read

Nota a Trib. Lucca, 26 marzo 2021.

di Antonio Zurlo

 

Con la recentissima ordinanza in oggetto, il Tribunale di Lucca ha sospeso l’efficacia esecutiva del titolo, in accoglimento dell’eccezione di legittimazione attiva del cessionario, per effetto dell’omessa produzione del contratto di cessione del credito. Invero, tale documentazione vale a dimostrare e comprovare che al successore a titolo particolare, in una vicenda di cessione di crediti in blocco, ex art. 58 T.U.B., sia stato trasferito anche lo specifico rapporto dedotto in giudizio[1].

 

 

Qui l’ordinanza.


[1] Cfr. Cass. Civ., Sez. VI, 5 novembre 2020, n. 24798, già commentata in questa Rivista, con nota di D. Giovenzana, Della carenza di prova idonea a dimostrare l’inclusione del credito azionato tra quelli oggetto di cessione in blocco ex art. 58 TUB, 11 novembre 2020, Della carenza di prova idonea a dimostrare l’inclusione del credito azionato tra quelli oggetto di cessione in blocco ex art. 58 TUB. | Diritto del risparmio.

 

 

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap