Responsabilità della banca in presenza di investimento altamente rischioso, in assenza di un’informazione specifica sull’inadeguatezza, anche in assenza di consulenza.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 26 novembre 2020, n. 27051.

di Donato Giovenzana

 

La Suprema Corte, nel condividere il giudizio di fatto compiuto dalla Corte territoriale, la quale ha affermato, in modo del tutto chiaro, lineare e comprensibile:

– che la propensione al rischio degli originari attori, come risultante dagli investimenti da essi in precedenza effettuati, fosse assai contenuta (la sentenza impugnata parla di propensione “obbiettivamente inesistente”), sicché la banca, nella sua veste di intermediario finanziario, era tenuta ad informare gli investitori dell’elevatissimo rischio che si accingevano a correre nell’acquisto dei prodotti finanziari oggetto del contendere, mentre essa non aveva somministrato le informazioni dovute in violazione dell’ art. 21 del Tuf;

– che, in ogni caso (i.e. anche ad ammettere che gli investitori fossero stati resi consapevoli dell’entità del rischio da correre), la Banca avrebbe comunque dovuto astenersi dal dar corso all’operazione così palesemente inadeguata, in ossequio all’art. 29 del regolamento Consob n. 11522/1998 nella specie applicabile,

ha ribadito la giurisprudenza di legittimità secondo cui, in tema di intermediazione mobiliare, ove pure il cliente affidi all’intermediario il solo incarico di eseguire degli ordini, ma non anche quello di consulenza in relazione alla scelta dei prodotti finanziari da acquistare e di gestione del portafoglio dei titoli stessi, l’intermediario è comunque tenuto a fornire al primo adeguate informazioni sia sulle operazioni in sé, sia quanto alla loro adeguatezza rispetto al suo profilo di rischio, sicché, ai fini della valutazione di adeguatezza di tali informazioni, nonché delle omissioni in esse ravvisabili, non rileva che il cliente abbia dichiarato, in sede di stipula del contratto quadro di investimento, di possedere un’esperienza «alta» con riferimento ai prodotti finanziari da acquistare ed un’elevata propensione al rischio, né che egli si sia eventualmente rifiutato di dare indicazioni sulla propria situazione patrimoniale.

 

 

Qui la pronuncia.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap