Hai cercato: '''' | 55 Risultati trovati.

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 12 novembre 2019, n. 29242. di Antonio Zurlo   Secondo l’orientamento ormai consolidato in seno alla giurisprudenza di legittimità, la violazione dell’obbligo di comportarsi secondo buona fede, nello svolgimento delle trattative, assume rilievo non solo in caso di rottura ingiustificata delle trattative (e, quindi, di mancata conclusione del contratto […]

Leggi tutto

di Antonio Zurlo Nota a Cass. Civ., Sez. VI, 11 novembre 2019, n. 29106.   As far as the financial intermediation contracts are concerned, the information could be recorded on the investment order. If it is appropriate, the fulfillment of the charge is correct.   Secondo l’orientamento ormai consolidatosi in seno alla giurisprudenza di legittimità, […]

Leggi tutto

Corte d’Appello di Milano, sent. n. 4188 del 17/10/2019 di Pierpaolo Verri  One of the market values of the Interest Rate Swap contract, named “Mark to market”, must be considered ad essential element of the agreement, because it represents the object of the financial derivative contract. Consequently, when the investor doesn’t know the “Mark to market” […]

Leggi tutto

di Antonio Zurlo  Nota a ACF, 3 ottobre 2019, n. 1901.   L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (d’ora innanzi, ACF), con la recentissima decisione in oggetto, evidenzia, ancora una volta, come l’obbligo di profilatura, gravante sugli intermediari finanziari, oltre a riferirsi, in chiave “soggettivistica”, alla clientela, si estrinsechi anche in una componente più “oggettivistica”, consistente […]

Leggi tutto

di Antonio Zurlo Nota a ACF, 27 settembre 2019, n. 1880. Con la decisione in oggetto, l’Arbitro per le Controversie Finanziarie, senza soluzione di continuità rispetto al precedente orientamento assunto sulla questione, ha nuovamente rilevato come, in presenza soltanto di violazioni degli obblighi di informazione, poste in essere nell’ambito della prestazione di un servizio di […]

Leggi tutto

di Antonio Zurlo Nota a ACF, 19 settembre 2019, n. 1855. L’Arbitro per le Controversie Finanziarie, con la recentissima decisione in oggetto, evidenzia come una formale valutazione di inadeguatezza/inappropriatezza dell’operazione di investimento e la conseguente volontà del cliente di procedere ugualmente con l’acquisto non possano essere ritenuti elementi idonei a sanare (e, quindi, superare) l’eventuale […]

Leggi tutto

di Antonio Zurlo ACF, 9 agosto 2019, n. 1818.   L’Intermediario finanziario, in punto di corretta profilatura degli orizzonti temporali, non si deve limitare all’acquisizione formale di dichiarazioni del cliente, sulla predisposizione verso investimenti di lungo periodo (ovverosia, superiori ai sessanta mesi), ma, per converso, nel proporre il prodotto finanziario e nell’orientare la scelta dell’investitore, […]

Leggi tutto

Donato Giovenzana – Legale d’impresa  Cass., sez. I Civ., Ord. n. 16106/19 del 14 giugno 2019     Secondo la Suprema Corte, a norma dell’art. 30, comma 2, lett. c), reg. Consob n. 11522/1998, il contratto relativo alla prestazione dei servizi di investimento deve “indicare le modalità attraverso cui l’investitore può impartire ordini e istruzioni”; […]

Leggi tutto

di Marco Chironi Cassazione Civile, Sez. Un., 5 aprile 2019, n. 9680 – Pres. Cappabianca, Rel. Frasca   Nell’importante decisione de qua, le Sezioni Unite hanno ritenuto inammissibile il motivo di ricorso con cui è stata censurata la decisione della Corte dei Conti, per preteso vizio di eccesso di potere giurisdizionale, lamentando l’erroneità della valutazione […]

Leggi tutto

di Pierpaolo Verri   La Decisione n. 1455 del 1 marzo 2019 dell’Arbitro per le Controversie finanziarie concerne il tema della diligenza e correttezza dell’intermediario nella prestazione del servizio di gestione di portafogli. FATTO Il ricorrente allega di aver sottoscritto con il proprio intermediario un contratto di gestione individuale di portafogli connotata da un profilo […]

Leggi tutto



Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo