Sul limite temporale decennale dell’art. 119 TUB.



2 min read

Nota a Trib. Bari, 7 ottobre 2020.

di Antonio Zurlo

 

 

 

 

Con la recentissima ordinanza in oggetto, il Tribunale di Bari, senza soluzione di continuità con l’orientamento ormai consolidatosi sulla questione, rigettando l’istanza di sospensione della provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo opposto, statuisce che, in ordine alla consegna dei documenti contrattuali, gli stessi non soggiacciono al limite decennale, di cui all’art. 119, quarto comma, TUB, avendo tale articolo ha portata speciale rispetto alla generale previsione di cui all’art. 2220 c.c.: non si tratta, difatti, di meri documenti contabili, ma, per contro, di documentazione contenente l’atto costitutivo del rapporto, per il quale è prescritta, ex art. 117 TUB, la forma scritta, come tale esigibile dal cliente in copia nei limiti della decorrenza della prescrizione ordinaria (ovverosia, dieci anni dalla chiusura del rapporto di conto corrente); quanto agli estratti conto e agli scalari, il giudice barese evidenzia come neppure tale documentazione contabile di sintesi soggiaccia al summenzionato limite della decennalità, ex art. 119, quarto comma, TUB, dal momento che la norma de qua si riferisce unicamente alla “documentazione inerente a singole operazioni” e non anche ai documenti di sintesi, come appunto estratti conto e gli scalari, che la Banca è tenuta (in base al combinato disposto dei commi 1 e 2 dell’art. 119 TUB) a consegnare in copia al cliente durante il rapporto e alla sua scadenza, con termine prescrizionale ordinario dalla chiusura del rapporto[1].

 

 

Qui l’ordinanza. 


[1] In questo senso, Trib. Catania, 14 gennaio 2020, n. 176, già annotata in questa Rivista, con commento di M. Chironi, Non sussiste alcun limite temporale all’obbligo di consegna di tutti gli estratti conto, 25 settembre 2020, https://www.dirittodelrisparmio.it/2020/09/25/non-sussiste-alcun-limite-temporale-allobbligo-di-consegna-di-tutti-gli-estratti-conto/; Trib. Napoli, 19 giugno 2019; ABF, Collegio di Roma, 22 gennaio 2020, n. 1045, già commentata in questa Rivista, con nota di D. Giovenzana, Art. 119 Tub: la distinzione tra i documenti sintetici (di cui al 1° e al 2° comma) ed i documenti inerenti alle singole operazioni (di cui al 4° comma), 13 maggio 2020, https://www.dirittodelrisparmio.it/2020/05/13/art-119-tub-la-distinzione-tra-i-documenti-sintetici-di-cui-al-1-e-al-2-comma-ed-i-documenti-inerenti-alle-singole-operazioni-di-cui-al-4-comma/.

 

Copy link
Powered by Social Snap