Capitalizzazione trimestrale interessi



1 min read

Cass. Civ., Sez. III, Ordinanza del 16.10.2017, n. 24293

Con l’unico motivo di ricorso accolto i giudici della Suprema Corte si occupano della nullità della clausola anatocistica di capitalizzazione trimestrale degli interessi.

Parte ricorrente impugnava le sentenze non definitiva e definitiva della corte territoriale nella parte in cui sostituivano alla clausola di capitalizzazione trimestrale il criterio di capitalizzazione annuale, anziché escludere l’anatocismo.

Gli ermellini affermano che, esclusa la natura di fonte di diritto agli “usi bancari” in materia di anatocismo la disciplina applicabile non può che essere quella legale ex art. 1283 c.c., sicché in mancanza di apposita pattuizione posteriore alla scadenza degli interessi quest’ultimi possono produrre a loro volta interessi soltanto dalla data della domanda giudiziale.

È pacifico il principio per cui nelle controversie aventi ad oggetto i rapporti tra banca e cliente correntista, qualora il giudice dichiari la nullità della clausola di capitalizzazione trimestrale degli interessi anatocistici (ex art. 1283 c.c.) maturati con riferimento ad un contratto di apertura di credito bancario regolato in conto corrente, il calcolo degli interessi a debito del correntista debba avvenire senza operare alcuna capitalizzazione (cfr. Corte cass. Sez. U, Sentenza n. 24418 del 02/12/2010; id. Sez. 3, Sentenza n. 6550 del 14/03/2013; id. Sez. 1, Sentenza n. 17150 del 17/08/2016).

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap