Anticipo su fattura in conto corrente.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 6 luglio 2021, n. 19187.

di Donato Giovenzana

 

Secondo la Suprema Corte, il concreto mancato riaccredito da parte della banca sul conto corrente ordinario della cliente, a seguito della operazione di anticipo fatture, della somma incassata dal pagamento del debitore del proprio cliente ed il suo utilizzo per estinguere pregresse passività di quest’ultimo costituisce una modalità “anomala” di estinzione dell’obbligazione, rilevante a norma dell’art. 67 comma 1° n. 2 legge fall.

Deve, pertanto, enunciarsi il seguente principio di diritto:

  • Nell’ambito di un’operazione di anticipo su fatture regolata in conto corrente, il concreto mancato riaccredito da parte della banca sul conto corrente ordinario della cliente della somma incassata dal terzo, debitore del proprio cliente, ed il suo utilizzo per estinguere pregresse passività del correntista, costituisce una modalità “anomala” di estinzione dell’obbligazione integrante una causa di revoca a norma dell’art. 67 comma 1° n. 2 legge fall..”.

 

Qui l’ordinanza.

Iscriviti al nostro canale Telegram 👇

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap