Rapporto di c/c e profili probatori.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. VI, 4 marzo 2021, n. 6050.

di Donato Giovenzana

 

Secondo la Suprema Corte il cliente che agisce per ottenere la restituzione delle somme indebitamente versate in presenza di clausole nulle ha l’onere di provare la relativa pretesa, senza poter invocare il principio di vicinanza della prova al fine di spostare detto onere in capo alla Banca convenuta.

La Cassazione evidenzia che, secondo il costante orientamento di legittimità, nei rapporti bancari di conto corrente, esclusa la validità della pattuizione di interessi ultralegali o anatocistici a carico del correntista, e riscontrata la mancanza di una parte degli estratti conto, riportando il primo dei disponibili un saldo iniziale a debito del cliente, occorre distinguere il caso in cui il correntista sia convenuto da quello in cui sia attore in giudizio.

Nella prima ipotesi, in mancanza di mezzi di prova idonei a fornire indicazioni certe e complete circa il saldo maturato, di modo tale che i conteggi vengano rielaborati considerando pari a zero il saldo iniziale del primo degli estratti conto prodotti, la domanda dell’istituto di credito deve essere respinta. Diversamente, nel caso di domanda proposta dal correntista, i conteggi si devono elaborare partendo dal primo saldo debitore documentato .

Nel caso di specie, il ricorrente non ha prodotto gli estratti conto di cui lamentava la mancanza, necessari ad accertare il saldo nel periodo precedente al 31/12/1997, data di risalenza del primo estratto conto risultante dagli atti. Di conseguenza, il giudice di appello, conformemente a quanto affermato dalla giurisprudenza di legittimità, ritenendo che l’onere di produzione non gravasse sulla Banca, ha posto a fondamento della decisione i conteggi effettuati dal CTU a partire dal primo saldo disponibile (del 31/12/1997) che recava un saldo iniziale a debito del cliente.

 

 

Qui la pronuncia.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap