Commissione Europea – Direttiva “NIS” (cyber security).



1 min read

La Commissione ha adottato una proposta di direttiva riveduta sulla sicurezza delle reti e dei sistemi d’informazione (c.d. Direttiva NIS II).

Nonostante i notevoli risultati, la Direttiva sulla sicurezza delle reti e dei sistemi di informazione (direttiva NIS), che ha spianato la strada a un cambiamento significativo nell’approccio mentale, istituzionale e normativo alla cyber security, in molti Stati membri, ha ormai dimostrato anche i suoi limiti.

La trasformazione digitale della società (intensificata dalla crisi causata dalla pandemia da covid-19) ha ampliato il panorama delle minacce e sta portando a nuove sfide, che richiedono risposte adeguate e innovative.
Nella contingenza attuale, una qualsiasi perturbazione, anche se inizialmente limitata a un’entità o a un settore, può avere effetti a cascata in modo più ampio, con potenziali effetti negativi di vasta portata e duraturi nella fornitura di servizi in tutto il mercato interno.

Per affrontare queste sfide, come annunciato nella comunicazione sulla definizione del futuro digitale dell’Europa, la Commissione ha accelerato la revisione della direttiva fino alla fine del 2020, ha effettuato una valutazione d’impatto e ha presentato una nuova proposta legislativa.

 

Qui la Proposta della Commissione.

Qui l’Allegato.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap