Regolamento di competenza, tra sezione ordinaria e sezione specializzata dello stesso Tribunale.



Nota a Cass. Civ., Sez. VI, 16 dicembre 2019, n. 33132.

di Antonio Zurlo

 

 

 

 

Le circostanze fattuali.

Due azionisti di una Banca convenivano quest’ultima innanzi al Tribunale di Firenze, Sezione specializzata per le imprese, chiedendo l’accertamento della responsabilità, con condanna al risarcimento dei danni subiti, ai sensi dell’art. 94 TUF e/o dell’art. 2043 c.c. Più nello specifico, deducevano di essersi determinati a diventare azionisti della Banca sulla scorta di una rappresentazione della situazione economica, patrimoniale, finanziaria, reddituale e gestionale della stessa, poi risultata invece falsata, ottenuta a seguito di illecite contabilizzazioni in bilancio di operazioni finanziarie.

L’Istituto di credito si costituiva in giudizio, per chiedere il rigetto delle domande attoree. La Sezione specializzata, con ordinanza, dichiarava la propria incompetenza, in favore di sezione ordinaria dello stesso Tribunale. In tal senso, il giudice rilevava che, laddove l’acquisto di azioni e partecipazioni sociali abbia in modo non equivoco, come nella specie, la natura di investimento finanziario concluso tra l’investitore/risparmiatore e l’istituto bancario, e, al contempo, l’attore prospetti la violazione degli obblighi dell’intermediario posti dalle norma sui contratti di investimento richiedendo la relativa tutela, la causa negoziale in tal modo emergente dal regolamento contrattuale e le ragioni della domanda escludono l’integrazione della fattispecie di cui all’art. 3 d.lgs. 27 giugno 2003, n. 168.

La Banca presentava ricorso per regolamento di competenza, ai sensi dell’art. 42 c.p.c., asserendo la competenza della Sezione specializzata del Tribunale fiorentino. Gli azionisti depositavano memoria difensiva, ex art. 47, quinto comma, c.p.c.

 

Le ragioni della decisione.

La Banca ricorrente, rilevato il proprio interesse alla proposizione del regolamento di competenza, con il primo motivo, ha assunto l’insussistenza di contestazioni inerenti alla violazione degli obblighi gravanti sull’intermediario finanziario»; con il secondo, ha affermato la competenza della Sezione specializzata in materia d’impresa a conoscere delle controversie in materie di risarcimento danni ex artt. 94 TUF e 2043 c.c.

La Sesta Sezione Civile giudica inammissibile il ricorso, sì come formulato.

In tal guisa, il Collegio evidenzia la circostanza per cui il richiesto regolamento si ponesse tra diverse sezioni del medesimo Tribunale, ovverosia quella ordinaria, da un lato, e quella specializzata per le imprese, dall’altro. Secondo l’orientamento maggioritario, condiviso anche da un recentissimo pronunciamento delle Sezioni Unite[1], il rapporto tra sezione ordinaria e sezione specializzata in materia di impresa, nello specifico caso in cui entrambe le sezioni facciano parte del medesimo ufficio giudiziario, non attiene alla competenza, ma rientra nella mera ripartizione degli affari interni all’ufficio giudiziario, da cui l’inammissibilità del regolamento di competenza.

Ne consegue che la spettanza della trattazione del fascicolo dovrà essere risolta in via interna, con i normali strumenti previsti nel caso di errata assegnazione tabellare.

Ai fini del rispetto del principio costituzionale di precostituzione del giudice naturale, non rilevano le persone fisiche che compongono le sezioni specializzate e la possibilità di fare valere il vizio di nullità della pronuncia emessa è ristretta alla sola ipotesi in cui in materia di impresa si sia pronunciato il giudice monocratico anziché collegiale, come specificamente previsto dall’art. 50quater c.p.c.

Il regolamento di competenza è, di conseguenza, evidentemente inammissibile.

 

 

Qui il testo integrale dell’ordinanza.


[1] Il riferimento è a Cass. Civ., Sez. Un., 23 luglio 2019, n. 19882, con nota di G. Romano, La parola fine sul dibattito in ordine alla natura delle Sezioni specializzate in materia di impresa, in Ilsocietario.it, 22 ottobre 2019.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap