Sul pagamento di un assegno circolare clonato.



1 min read

Nota a ABF, Collegio di Palermo, 27 febbraio 2020, n. 3246.

di Donato Giovenzana

 

Il ricorrente lamenta la clonazione di un assegno circolare dell’importo di € 24.000,00 emesso da un intermediario terzo presso il quale risulta correntista. In particolare, riferisce che il predetto assegno era finalizzato all’acquisto di un camper e che, rassicurato dall’intermediario emittente, ha inviato al venditore una foto dell’assegno. Successivamente, nonostante l’assegno fosse ancora in suo possesso, veniva a conoscenza che il presunto venditore aveva versato “copia clonata” del predetto titolo presso la banca resistente e che, prima che le somme fossero bloccate, ignoti avevano prelevato l’importo di € 3.000,00.   Il Collegio siciliano, con riferimento alla eventuale responsabilità dell’intermediario negoziatore per il pagamento di un assegno clonato dal beneficiario,  richiama i precedenti di arbitrali, secondo i quali, per affermare la responsabilità della banca, a prescindere dalla circostanza che l’assegno sia stato negoziato in check-truncation, è necessario che siano rilevabili ictu oculi delle anomalie (cfr. ABF Torino n. 13038/18; ABF Napoli n. 3807/17).   Dall’esame del titolo non emergono anomalie, con riferimento, ad esempio, al numero dell’assegno e ai caratteri riportati nella riga relativa al code line, al valore massimo facciale, ai dati della banca emittente.   L’Abf di Palermo evidenzia peraltro che il ricorrente, inviando una foto del titolo al venditore, ha agito in modo imprudente ed in violazione di quanto comunicatogli dalla banca emittente. Difatti è agli atti una dichiarazione sottoscritta dal ricorrente nel quale si legge “è pertanto assolutamente essenziale astenersi dall’inviare a terzi immagini degli assegni ovvero dei dati essenziali degli stessi”.   Alla luce di quanto sopra, il Collegio non accoglie il ricorso.

 

 

Qui la decisione.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap