Decreto-legge 99/2017 sulla liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca: il Tribunale autorizza la chiamata in giudizio della banca cessionaria d’azienda e di S.G.A.



1 min read

Tribunale di Venezia, sezione specializzata per la materia d’impresa, 6 giugno 2018, G. I. Ramon

A cura dell’Avv. Valerio Sangiovanni


Massima:

Nel contesto di una controversia avviata da un azionista che sostenga la nullità di un prestito in quanto finalizzato all’acquisto di azioni della banca finanziatrice in violazione dell’art. 2358 c.c., va disposta – in caso di successiva messa in liquidazione coatta amministrativa della banca che aveva concesso il finanziamento – l’integrazione del contraddittorio con la banca cessionaria di azienda ai sensi dell’art. 3 decreto-legge n. 99 del 25 giugno 2017 nonché nei confronti di S.G.A. s.p.a. quale società-veicolo cessionaria di crediti deteriorati ai sensi dell’art. 5 decreto-legge n. 99 del 25 giugno 2017, affinché – nell’ambito del procedimento già pendente dinanzi al giudice adito prima della messa in liquidazione coatta amministrativa e successivamente riassunto nei confronti della banca cessionaria di azienda – assicurando il necessario contraddittorio fra tutte le parti si accerti in via pregiudiziale la sussistenza della legittimazione passiva della banca che ha originariamente concesso il prestito e/o della banca cessionaria di azienda e/o di S.G.A. s.p.a., quale società-veicolo cessionaria di crediti deteriorati.

 

Qui il provvedimento: Tribunale di Venezia, 6 giugno 2018

 

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap