Con la decisione n. 18/2022, la Corte Costituzionale ha statuito la violazione del diritto di difesa, sancito dalla Costituzione, della norma, contenuta nell’articolo 41bis dell’ordinamento penitenziario, che (perlomeno secondo l’interpretazione della Corte di Cassazione) impone il visto di censura sulla corrispondenza tra il detenuto sottoposto al “carcere duro” e il proprio difensore.   Qui il […]

Leggi tutto