Rito sommario e preclusioni istruttorie.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. VI, 7 gennaio 2021, n. 46.

di Antonio Zurlo 

 

 

 

 

La Sesta Sezione Civile, con l’ordinanza in oggetto, ha statuito il seguente principio di diritto:

«Poiché l’art. 702 bis, commi 1 e 4, c.p.c., non prevede alcuna specifica sanzione processuale, né in relazione al mancato rispetto del requisito di specifica indicazione dei mezzi di prova e dei documenti di cui il ricorrente e il resistente intendano, rispettivamente, avvalersi, né in relazione alla mancata allegazione di detti documenti al ricorso o alla comparsa di risposta, è ammissibile la produzione documentale eseguita, nell’ambito del procedimento sommario disciplinato dagli artt. 702 bis e ss. c.p.c., successivamente al deposito del primo atto difensivo e fino alla pronuncia dell’ordinanza di cui all’art. 702 ter c.p.c.».

 

 

Qui l’ordinanza.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap