BFP a termine e omessa consegna del foglio informativo: la tutela è risarcitoria



3 min read

ABF, Collegio di Bari, n. 14211 del 7 giugno 2019

di Pierpaolo Verri


Con la Decisione n. 14211 del 7 giugno 2019, l’Arbitro Bancario Finanziario si è espresso sul tema del mancato rimborso di buoni fruttiferi a seguito dell’intervenuta prescrizione degli stessi, ed in particolare sulle conseguenze dell’omessa consegna del foglio illustrativo ad essi relativo.

Nella vicenda de quo, parte ricorrente deduce di essere titolare di un BFP a termine, affermando che sul titolo non sono riportati né il rendimento, né la scadenza, tantomeno la serie di appartenenza. Precisa, a tal riguardo, che l’assenza di tali elementi, ritenuti essenziali, impediva di verificare la scadenza e la decorrenza del termine prescrizionale. Riferisce, altresì, di non aver ricevuto copia del foglio informativo relativo al buono sottoscritto e che lo stesso documento non era stato messo a disposizione dall’intermediario presso i propri uffici.

Costituitosi, l’intermediario afferma che i rendimenti e le condizioni dei BFP sono riportate nei fogli informativi ed in ogni caso sul sito della Cassa Depositi e Prestiti. Osserva, inoltre, che al momento dell’emissione del titolo non era prevista l’apposizione di alcun timbro recante la data di scadenza dello stesso, poiché l’emissione era regolata con apposito Decreto del Ministero del M.E.F., il quale era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e recava le caratteristiche principali del buono. Con riguardo al termine prescrizionale, sottolinea che il buono di cui trattasi è di durata settennale e che parte ricorrente si è attivata per chiedere il rimborso solo una volta spirato il termine di prescrizione. Sotto il profilo della consegna del foglio informativo, rappresenta che quest’ultimo, al momento della sottoscrizione del buono, era affisso presso i suoi uffici ed erano ivi riportate le condizioni ed i requisiti relativi al titolo sottoscritto. 

Il Collegio ABF di Bari, nel decidere il ricorso, richiama il riferimento normativo dell’art. 8 del D.M. 19 dicembre 2000 per cui, “I diritti dei titolari dei buoni fruttiferi postali si prescrivono a favore dell’emittente trascorsi dieci anni dalla data di scadenza del titolo per quanto riguarda il capitale e gli interessi”. In merito alla questione del dies a quo, risulta decisivo il recente approdo del Collegio di Coordinamento, che con dec. n. 8054/19 ha precisato che “la lettera della norma che fissa il termine di scadenza dei titoli, non facendo alcun riferimento al giorno di emissione ovvero alla data di emissione, bensì esclusivamente all’anno di emissione, porta ad individuare siffatto termine alla scadenza dell’anno solare di emissione dei buoni”. Oggetto della controversia, nello specifico, è un buono a termine con scadenza a 7 anni dalla data di emissione, avvenuta il 14/05/2001. Pertanto il dies a quo, precisa il Collegio, utile per calcolare la prescrizione deve calcolarsi dal 31/12/2008, con prescrizione decennale che si ritiene così compiuta il 31/12/2018. Nel caso di specie, il Collegio rileva che il reclamo, datato 21/11/2018 ed inviato all’intermediario in pari data, è stato avanzato antecedentemente al 31/12/2018 e pertanto deve ritenersi atto interruttivo della prescrizione. Sotto tale profilo, pertanto, il ricorso è meritevole di accoglimento.

Con riguardo, invece, alla doglianza relativa all’asserita mancata consegna del “Foglio Informativo Analitico”, il Collegio analizza che tale obbligo di consegna “sembrerebbe legittimare al più una pretesa risarcitoria, ma non una proroga sine die della scadenza del titolo, a meno che non si voglia ritenere che la carenza informativa abbia reso estremamente difficile per il titolare la cognizione dell’effettiva scadenza dei buoni fruttiferi”. Alla luce di tale orientamento, deve concludersi che la mancata consegna del Foglio Informativo, in linea generale, non incide sulla prescrizione dei titoli, assumendo rilievo sotto il profilo di una (eventuale) richiesta risarcitoria che dovesse essere avanzata dal sottoscrittore

Qui il testo della Decisione: ABF, dec. n. 14211 del 07 giugno 2019

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap