L’insufficienza della consegna al cliente del prospetto informativo dell’investimento.



1 min read

Nota a Cass. Civ., Sez. I, 22 maggio 2020, n. 9460.

di Donato Giovenzana

 

Secondo la Suprema Corte la consegna al cliente del prospetto informativo dell’investimento non esonera l’intermediario da responsabilità, in quanto agli investitori vanno illustrati gli elementi essenziali dell’operazione, del servizio o del prodotto, con particolare riguardo ai relativi costi e rischi patrimoniali.   In proposito si è così espressa:  

  • La contrapposizione fra gli adempimenti informativi di cui alle lettere b) e c) dell’art. 36 de Reg. Consob 11522/1998 rende evidente che la consegna del prospetto informativo emesso dall’emittente era adempimento necessario, ma non sufficiente, a soddisfare l’obbligo informativo gravante sull’intermediario“.

  • Non si scorge quindi come la Finanza & Futuro Banca possa chiamarsi estranea ad una controversia che involge lo scrutinio della correttezza del suo operato nello svolgimento di una attività professionale di intermediazione nell’acquisto di prodotti finanziari emessi da terzi, per la quale la legge esige dall’intermediario, che, tramite il proprio promotore, entra a contatto diretto con il cliente investitore una serie di obblighi e cautele finalizzati a consentirgli un una scelta informata e consapevole“.

 

 

Qui il testo della pronuncia.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap