Le proposte dell’ABE per migliorare l’attuale quadro giuridico della DGSD



11 febbraio 2020

 

L’ABE pubblica il terzo e ultimo parere sulla revisione dell’attuazione del DGSD, sul finanziamento dei DGS e sugli usi dei fondi dei DGS;
Il terzo parere raccomanda di chiarire cosa contano i fondi per i mezzi finanziari disponibili della DGS e l’uso dei fondi della DGS per la prevenzione dei guasti. Non sono proposte modifiche riguardanti il livello obiettivo minimo per i fondi ex ante.


L’Autorità bancaria europea (ABE) ha pubblicato oggi il suo terzo e ultimo parere indirizzato alla Commissione europea sull’attuazione della direttiva sui sistemi di garanzia dei depositi (DGSD) nell’UE. Il parere si concentra sul finanziamento dei sistemi di garanzia dei depositi (DGS) e sugli impieghi dei fondi DGS e propone una serie di modifiche al quadro giuridico dell’UE, volte a rafforzare la protezione dei depositanti, migliorare la stabilità finanziaria e rafforzare la resilienza finanziaria degli SGD.

Nel suo parere, l’ABE valuta 33 diversi argomenti relativi al finanziamento degli SGD e agli usi dei fondi degli SGD e formula 23 proposte su come migliorare l’attuale quadro giuridico dell’UE.

In particolare, l’ABE chiede la necessità di chiarire nella DGSD quali fondi dovrebbero essere conteggiati rispetto ai mezzi finanziari disponibili della DGS (cioè fondi ex ante) e quando possono essere utilizzate diverse fonti di finanziamento della DGS (compresi i prestiti) ea quali condizioni. Il parere affronta inoltre la necessità di introdurre maggiore trasparenza in relazione alla comunicazione dei fondi degli SGD, maggiore coerenza nell’approccio agli impegni di pagamento e maggiore precisione nell’SGDD in merito alle modalità di investimento dei fondi degli SGD.

Inoltre, il parere raccomanda alla Commissione di esaminare ulteriormente le conseguenze della recente sentenza del Tribunale nella causa Tercas, concernente l’uso dei fondi DGS per prevenire il fallimento degli enti creditizi e il massimale fino al quale i fondi DGS possono essere utilizzati per tale prevenzione dei guasti. La Commissione dovrebbe inoltre considerare di introdurre nel quadro dell’UE la possibilità di utilizzare le attività delle istituzioni fallite per rimborsare i depositanti.

Non sono proposte modifiche alle attuali disposizioni DGSD in relazione al livello obiettivo minimo per i fondi ex ante, alla base del livello obiettivo e alla possibilità per gli SGD di continuare a raccogliere contributi al di sopra del livello obiettivo minimo. Il parere raccomanda inoltre che non siano necessarie modifiche in relazione ai contributi delle filiali di paesi terzi o modifiche immediate ai contributi basati sul rischio in base alla valutazione del loro impatto sui diversi modelli aziendali.

Informazioni di base
Il terzo parere dell’ABE sul finanziamento degli SGD e gli impieghi dei fondi degli SGD fa seguito al primo parere sull’ammissibilità dei depositi, al livello di copertura e alla cooperazione tra gli SGD , pubblicato nell’agosto 2019, e il secondo parere sui pagamenti degli SGD , pubblicato nell’ottobre 2019. Nei tre pareri , l’ABE ha valutato 115 argomenti e proposto 81 miglioramenti all’attuale quadro giuridico dell’UE allo scopo di rafforzare ulteriormente il quadro di protezione dei depositanti, migliorare le informazioni sui depositanti, rafforzare l’efficacia operativa degli SGD, armonizzare gli approcci tra gli Stati membri dell’UE e, in definitiva, migliorare la stabilità finanziaria e garantire che i depositanti siano ben protetti.

Le proposte del primo parere includevano, tra l’altro, modifiche al quadro attuale per garantire che i depositanti nell’UE siano protetti da uno dei DGS dell’UE, anche se detengono i loro depositi presso una succursale di un ente creditizio da un paese terzo nazione. Al contrario, il parere ha proposto che gli SGD dell’UE non dovrebbero proteggere i depositi depositati presso filiali di enti creditizi dell’UE che operano al di fuori dell’UE, ciò è particolarmente rilevante in relazione al ritiro del Regno Unito dall’UE. Il parere ha inoltre avanzato una serie di miglioramenti nel modo in cui i depositanti sono informati sulla protezione dei DGS e ha proposto di considerare di ampliare l’elenco dei depositi ammissibili alla protezione, compresi i depositi effettuati dalle autorità pubbliche e quelli detenuti come depositi dagli istituti finanziari per conto dei loro clienti .

Il secondo parere ha proposto modifiche volte a garantire che i depositanti non siano indebitamente lasciati senza accesso ai loro fondi quando la decisione che i depositi sono diventati non disponibili non è stata (ancora) adottata dalle autorità. Il parere ha proposto che, in tali casi, i depositanti dovrebbero avere accesso a un importo giornaliero adeguato dai loro depositi. Analogamente, l’ABE ha raccomandato che il quadro dell’UE possa beneficiare di una maggiore chiarezza sui pagamenti degli SGD in caso di preoccupazioni relative al riciclaggio di denaro / finanziamento del terrorismo. Nel corso del parere, l’ABE ha sottolineato l’importanza di rafforzare la protezione dei depositanti e di informare chiaramente i depositanti sulle caratteristiche più rilevanti di tale protezione, in tempi normali, nonché durante un pagamento DGS. Infine,

Basi legali
L’articolo 19, paragrafo 6, DGSD impone all’ABE di sostenere la Commissione europea nella sua elaborazione di una relazione sui progressi compiuti nell’attuazione della DGSD. Il parere sul finanziamento degli SGD e sugli impieghi dei fondi degli SGD è la terza parte dell’adempimento di questo mandato da parte dell’ABE, che dovrebbe essere letto insieme ad altri due pareri – sull’ammissibilità dei depositi, il livello di copertura e la cooperazione tra gli SGD e sui pagamenti degli SGD.

L’ABE invita la Commissione a prendere in considerazione le proposte delineate nei pareri al momento di preparare una relazione sull’attuazione della DGSD da presentare al Parlamento europeo e al Consiglio.

DOCUMENTI

 

Fonte: www.eba.europa.eu

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap