Categoria: eRRe

«La potenza del passato che logora un’intera inesistenza, strappando al presente la speranza nel futuro.» di Erika Errico Avvocato L’età dell’innocenza è un grido che si leva contro il conformismo e le etichette newyorchesi della fine dell’Ottocento. Un romanzo fine, aristocratico e talvolta molle e lento, ma che con delicatezza affronta argomenti spigolosi e difficilmente […]

Leggi tutto

«Il tratto più inquietante del romanzo di Bret Easton Ellis è che non parla di una distopia, ma della realtà della porta accanto.» di Antonio Zurlo Avvocato Se si dovesse racchiudere tutta la trama in un’unica parola (esercizio stilistico per nulla semplice e banale), quel lemma sarebbe: borderline. Al limite. Al confine. Invero, la trama, […]

Leggi tutto

«La vita è transeunte.» di Erika Errico Avvocato Un romanzo ad altissimo tasso emotivo, che trasporta in un’altra dimensione e lascia pensare all’importanza della gentilezza e della fugacità dell’esistenza. Un romanzo tipicamente giapponese, nella sua dimensione e nel linguaggio, nell’approccio emotivo del narratore e nel sentimento suscitato nel lettore. L’atmosfera è surreale, il racconto si […]

Leggi tutto

«Il romanzo di Kundera è racchiuso nell’ossimoro, straniante, della titolazione, destinato a sconvolgere la nostra ordinaria e abitudinaria percezione della realtà.» di Antonio Zurlo Avvocato Il romanzo di Milan Kundera è giocato, per intero, sul filo dell’ossimoro nella titolazione: insostenibile leggerezza, una definizione quasi straniante, perché capace di sconvolgere la nostra percezione comune e abitudinaria […]

Leggi tutto

«Non è mai facile far ridere, ma Bennett ci riesce eccome.» di Erika Errico Avvocato Non è mai facile far ridere, ma Bennett ci riesce eccome. Ancor più straordinaria è la capacità di far divertire, gioiosamente, gaiamente, senza scadere nel linguaggio sguaiato e mercatale. La vita noiosa, statica e piatta dell’Avvocato Ransome e della sua […]

Leggi tutto

«Per il principe Miškin di Dostoevskij, la bellezza avrebbe salvato il mondo. Per la Christie, può essere la mandante di una strage. Di innocenti.» di Antonio Zurlo Avvocato “Assassinio a Venezia” alias “La strage degli innocenti”. La prefazione di Michael Green (regista della trasposizione cinematografica) è senz’altro priva di pregio, disilludendo subito il lettore che […]

Leggi tutto

«Una storia vera, fatta di bugie.» di Erika Errico Avvocato Il 9 gennaio 1993 Jean-Claude Romand ha ucciso la moglie, i figlioletti e i genitori, poi ha tentato di suicidarsi, ma senza troppo impegno. Il libro di Carrère riporta l’efferato caso di cronaca giudiziaria francese, cercando di ricostruire con metodo gli eventi, l’ambiente (sociale e […]

Leggi tutto

«Al giardino non è stato detto, ma, in fondo, l’ha, comunque, sempre saputo.» di Antonio Zurlo Avvocato Un flusso di coscienza, che diventa romanzo; una serie di quelli che sembrano appunti sparsi, più e meno lunghi, ma che, in realtà, trovano una loro compiuta sistematizzazione e architettura, proprio come quella di un giardino: piante basse, […]

Leggi tutto

«L’America! Che sogno! Nella maggior parte delle grandi città c’è un quartiere che si chiama Little Italy e la mortadella, naturalizzata, è ormai un piatto americano con il nome di boloney» di Erika Errico Avvocato L’America! Che sogno! Il sogno americano ha sfiorato un po’ tutti nel corso della vita. Chi lo ha vissuto attraverso […]

Leggi tutto