1 min read

di Nadia Denisi

Avvocato e PhD

La Banca d’Italia ha posto in consultazione l’intervento di aggiornamento delle Circolari segnaletiche nn. 272, 115, 217, 148, 189 e 286 nonché degli schemi di rilevazione (Circolare n. 154). Le modifiche si rendono necessarie per:
i) adeguare i riferimenti delle esposizioni creditizie deteriorate alla disciplina della crisi d’impresa e dell’insolvenza del D.Lgs. n. 14/2019, e successive modificazioni e integrazioni, che ha abrogato la Legge Fallimentare (1);
ii) recepire le precisazioni e indicazioni segnaletiche, fornite dal Team PAY coordinato dalla Banca Centrale Europea, connesse con il Regolamento (UE) 2020/2011 della Banca Centrale Europea del 1° dicembre 2020 relativo alle statistiche sui pagamenti;
iii) recepire le novità introdotte dall’art. 11, comma 1-bis del TUF con riferimento alla classificazione dei gruppi di SIM;
iv) arricchire le informazioni relative agli acquisti e cessioni di finanziamenti degli intermediari ex art. 106 TUB specializzati nell’acquisto e gestione di esposizioni deteriorate;
v) definire gli schemi segnaletici per i fornitori specializzati di servizi di crowdfunding utili a verificare il rispetto degli obblighi prudenziali previsti dalla normativa europea (cfr. Regolamento UE 2020/1503).

Seguici sui social: