1 min read

di Nadia Denisi

Avvocato - PhD

Il 4 ottobre 2022 l’ European Securities and Markets Authority (ESMA) ha pubblicato il Report on Trends, Risks Vulnerabilities (TRV) – Risk Analysis relativo alle criptovalute e loro rischi per la stabilità finanziaria.
L’ESMA evidenzia come la rapida crescita dei cripto-asset e l’interesse per le implicazioni degli stessi sul sistema finanziario tradizionale e sulla stabilità finanziaria abbiano comportato una sempre maggiore attenzione dell’Autorità sui rischi per la tutela dei consumatori.

Nel contesto della crescente attività e interesse dei consumatori per le criptovalute e della promozione aggressiva di tali asset e dei relativi prodotti presso il pubblico, anche attraverso i social media, nel marzo 2022 le Autorità di vigilanza europee (ESA’s) avevano già richiamato l’attenzione dei consumatori sui rischi dagli stessi derivanti (cfr. il documento EU financial regulators warn consumers on the risks of crypto-assets, ESA 2022 15).

Al momento i cripto-asset sono ancora di dimensioni ridotte e le loro interconnessioni con i mercati tradizionali sono limitate. In futuro, questa situazione potrebbe cambiare, poiché la crescita del mercato può avvenire improvvisamente e la trasmissione del rischio è possibile attraverso vari canali. È, pertanto, necessario un monitoraggio continuo del mercato delle criptovalute e della sua interconnessione con il sistema finanziario nel suo complesso, al fine di valutare tempestivamente le nuove minacce emergente e le proposte regolamentari (da ultimo la proposta UE relativa alla Markets in Crypto-Assets Regulation – MiCA) dovrebbero essere attuate rapidamente per mitigare i rischi già identificati.

Nel Report pubblicato il 4 ottobre scorso l’ESMA illustra le più recenti evidenze sui rischi e sui canali di trasmissione delle criptovalute ai mercati finanziari, evidenziando che mentre alcune fonti di rischio sono ben conosciute dai mercati tradizionali, altre sono nuove e legate al design del prodotto, allo sviluppo tecnologico o alle complesse infrastrutture costruite intorno ai cripto-asset.

Il documento identifica i rischi nel mercato delle criptovalute (che potrebbero essere forieri di instabilità finanziaria) e analizza le interconnessioni con i mercati tradizionali (id est, i canali di trasmissione che potrebbero creare rischi di contagio).

Viene preliminarmente fornita una panoramica dei recenti sviluppi del mercato ed effettuata l’analisi delle specifiche fonti di rischio. Il Report indaga, altresì, i potenziali canali di trasmissione ai mercati finanziari tradizionali, illustrando l’approccio dell’ESMA al monitoraggio dei rischi nel mercato, fornendo una breve overview delle risposte normative in materia.

Finora, le turbolenze nel mercato delle criptovalute (in gran parte attribuibili alle vulnerabilità intrinseche della struttura del mercato e della tecnologia sottostante) non si sono riflesse sui mercati finanziari tradizionali o sull’economia reale. Tuttavia, conclude l’ESMA, potrebbero verificarsi delle ricadute, a seconda di come si riuscirà a contenere i rischi attuali e di come si svilupperanno le interconnessioni tra i due sistemi. Sebbene tali minacce non si siano ancora concretizzate, la comprensione delle loro cause è un primo passo importante per definire una risposta normativa adeguata e mitigare le ricadute delle flessioni del mercato in futuro.

Seguici sui social: