Pignoramento immobiliare abitazione principale del debitore: la sentenza della Corte Costituzionale.



1 min read

Nota a Corte Cost., 4 aprile 2022, n. 87.

Massima redazionale

 

La Corte Costituzionale, con la recente sentenza in oggetto, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 4 D.L. n. 137/2020, come convertito, nella parte in cui prevede che «È inefficace ogni procedura esecutiva per il pignoramento immobiliare, di cui all’articolo 555 del codice di procedura civile, che abbia ad oggetto l’abitazione principale del debitore, effettuata dal 25 ottobre 2020 alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto».

 

Qui la sentenza.

Seguici sui social:

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori

  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap