CONSOB – Informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari.



1 min read

Con lettera del 25 novembre u.s. indirizzata al Parlamento europeo (ECON) e al Consiglio (ECOFIN), la Commissione europea ha reso noto che il processo di adozione dei progetti di RTS presentati dal Comitato Congiunto delle Autorità di vigilanza europee il 22 ottobre scorso ai sensi del “Sustainable Finance Disclosure Regulation” (SFDR, articoli 8(4), 9(6) e 11(5)) non potrà essere completato nell’ordinario periodo di tre mesi. La Commissione ha, inoltre, annunciato che la data di applicazione del Regolamento delegato che recherà, in un unico atto, detti RTS e gli altri standard tecnici di regolamentazione di cui al SFDR (già presentati dal Comitato Congiunto a febbraio scorso) sarà posticipata al 1° gennaio 2023.

Come testualmente riportato nel comunicato di accompagnamento sul sito istituzionale di CONSOB, la necessità di rinviare ulteriormente la data di attuazione dell’atto delegato si ricollega, spiega la Commissione, all’ampiezza e al livello di dettaglio tecnico degli RTS (13 in totale), alla tempistica di  presentazione degli stessi e all’intento di favorire una agevole implementazione dell’atto delegato ad opera degli ideatori dei prodotti, dei soggetti che prestano consulenza finanziaria e delle autorità di vigilanza.

Nella lettera in parola, la Commissione precisa altresì che, in conseguenza di quanto sopra, i partecipanti al mercato finanziario che pubblicano la dichiarazione concernente gli effetti negativi per la sostenibilità (ex articolo 4(1)(a), 4(3) o 4(4) del SFDR) saranno tenuti a pubblicare l’informativa sui principali effetti negativi (principal adverse impacts) in conformità al Regolamento Delegato per la prima volta entro il 30 giugno 2023, assumendo a riferimento il periodo dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022.   

 

Qui la comunicazione.

Iscriviti al nostro canale Telegram 👇

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori

  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap