Banca d’Italia – Nuova definizione di “default” e conseguenze sulla clientela.



1 min read

Con comunicato stampa, in data 28 dicembre 2020, Banca d’Italia ha informato dell’ormai prossima entrata in vigore della nuova definizione di default prevista dal Regolamento Europeo relativo ai requisiti prudenziali per gli enti creditizi e le imprese di investimento.

Più nello specifico, questa nuova definizione non modifica nella sostanza le segnalazioni alla Centrale dei Rischi, utilizzate dagli Intermediari nel processo di valutazione del “merito di credito” della clientela, riguardando, per contro, esclusivamente il modo con cui le Banche e gli Intermediari finanziari debbano classificare i clienti a fini prudenziali, ossia ai fini del calcolo dei requisiti patrimoniali minimi obbligatori per le banche e gli intermediari finanziari.

 

Qui il comunicato.

Ricerca avanzata


  • Categorie

  • Autori


  • Seleziona il periodo

Copy link
Powered by Social Snap